Telefono

3296013476

  • L’assoluzione intervenuta nel giudizio penale relativo al reato di guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti, non determina la caducazione della misura cautelare della sospensione della patente di guida. Lo afferma la S.C. di Cassazione con la sent. nr. 25870, depositata il 15.12.2016, (Sez. VI Civ.). Nel caso specifico, a seguito di un incidente con danni […]

  • L’atto di appello può essere dichiarato dal giudice inammissibile o improcedibile per vari motivi, specificamente indicati dalla legge. Tra le norme che operano in tal senso, qui rammentiamo l’art. 348-bis c.p.c., il quale statuisce che il giudice competente può dichiarare l’appello inammissibile, qualora vi sia la ragionevole probabilità che la domanda non venga accolta. In […]

  • La Sez. IV Penale della S.C di Cassazione ha aggiunto un altro ed importante tassello nel mosaico relativo agli accertamenti su alcol e droga alla guida. Difatti, gli Ermellini hanno statuito che il guidatore va avvisato della facoltà di farsi assistere da un avvocato, anche se l’interessato rifiuta di sottoporsi all’alcoltest. La decisione si fonda […]

  • L’ordinanza del 30/06/2016 della Sezione IX del Tribunale di Milano ha stabilito che anche un solo schiaffo dato dal marito alla moglie, può comportare l’adozione della misura di sicurezza prevista dall’art. 342-bis del c.c. Difatti, secondo l’assunto del giudice meneghino, che richiama la sentenza nr. 220/2015 della Consulta, in presenza di una condotta che determini […]

  • In ambito civile, in tema di proposizione del gravame, rilevano un termine breve ed uno lungo: il primo interviene, (30 giorni), se la sentenza è stata regolarmente notificata alla parte legittimata a proporre l’impugnazione del provvedimento. Il termine lungo, invece, pari a sei mesi dopo la Riforma del 2009, rileva se viene a mancare la […]

  • La Prima Sezione della S.C. ha deciso di rimettere alle SS.UU. la questione circa l’applicabilità del concorso esterno alla fattispecie prevista dall’art. 416 c.p.; in sostanza, viene chiesto alle SS.UU. di esprimersi sulla legittimità o meno della partecipazione esterna al reato di associazione a delinquere semplice. L’ordinanza di rimessione è stata emessa a seguito del […]

  • In tema di archiviazione delle indagini penali, risultano essere affetti da abnormità sia l’ordine d’imputazione coatta emesso a carico di una persona non indagata, sia quello prodotto nei confronti dell’indagato per reati diversi da quelli, per i quali il P.M. aveva richiesto l’archiviazione. Lo stabilisce la sent. nr. 34881, emessa il 12.08.2016 dalla Sezione VI […]

  • In tema di specificità dei motivi dell’appello nel giudizio penale, la S.C. di Cassazione ha recentemente chiarito alcuni aspetti. Secondo gli Ermellini, l’atto di appello è inammissibile, se lo stesso non contiene l’indicazione specifica delle ragioni di diritto e degli elementi di fatto che sorreggono ogni richiesta: non è possibile tollerare e legittimare l’elisione dei […]

  • Il reato di atti persecutori, o stalking, ex art. 612-bis c.p., rileva anche nell’ipotesi, in cui la vittima del crimine non modifica le proprie abitudini di vita. Lo chiarisce la S.C. di Cassazione con la recente sentenza nr. 35778, depositata lo scorso 30 Agosto. Secondo la decisione degli Ermellini, la condanna per il reato di […]

  • Un orientamento ormai prevalente in seno alla giurisprudenza di legittimità avalla la possibilità di ottenere un ristoro dei danni nel caso di “vacanza rovinata”. Le varie decisioni adottate su questo tema da parte degli Ermellini si fondano essenzialmente sulla Convenzione di Montreal del 28 Maggio 1999, recante norme sul trasporto aereo internazionale: l’art. 19 della […]

1 2 3 4 5 9